Uno Per Cento (2019)

3 gennaio 2020

Come oramai tradizione, anche quest’anno metto mano agli appunti raccolti e alle fatture emesse nel corso dell’anno per tirare le somme e destinare l’1% del mio fatturato 2019 ai progetti open source che maggiormente hanno avuto un ruolo nella mia attività professionale. Sia per riconoscere un valore economico alle componenti software che mi permettono di pagare l’affitto, le bollette e le spese, sia per contribuire alla loro salute ed al loro sviuppo (e garantirmi la possibilità di poter continuare a pagare, in futuro, i suddetti affitto, bollette e spese).

Nel 2019 è stato alzato il limite di fatturato per chi, come me, ha una partita IVA a regime agevolato. Pertanto sono riuscito a rastrellare un po’ di più rispetto agli anni passati, e conseguentemente il mio 1% è un tantino più ricco.

Let’s Encrypt (50 dollari) – https://letsencrypt.org/donate/ – Spesso lo dico: chi lavora sul web e non ha mai donato a Let’s Encrypt è, a prescindere, un ladro. Perché a tutti è certamente capitato di avere bisogno di un certificato SSL per attivare il protocollo HTTPS su un proprio dominio – vuoi per assecondare un cliente in crisi isterica perché il browser gli diceva che il suo sito non era “sicuro”, o vuoi per assecondare una qualche API che pretendeva di interfacciarsi solo via HTTPS – e certamente tutti, dovendo scegliere se pagare il pizzo alla mafia dei certificati a pagamento o se usare l’alternativa gratuita offerta da Let’s Encrypt, hanno optato per la seconda. Un contributo a questo progetto, che ha cambiato – forse irreversibilmente – l’intero mondo del web, è scontato.

Debian (50 dollari) – https://www.debian.org/donations – Confesso che da quest’anno ho iniziato ad usare un po’ meno la ben nota distribuzione Debian (vedi sotto, il paragrafo dedicato a Ubuntu), ma questa rimane la mia scelta di default per i numerosi server che amministro e che, grazie a questa attiva community, riesco a tenere aggiornati senza particolari sforzi.

Ubuntu (50 dollari) – https://ubuntu.com/download/desktop/thank-you – Nel 2019 ho acquistato un nuovo PC, un Dell XPS 13, scegliendone ovviamente uno con Linux preinstallato. Viene distribuito con Ubuntu 18.04, l’attuale versione LTS, ed ho preferito mantenerlo anziché rimpiazzarlo con la mia solita Debian, vuoi anche per vedere lo stato della distribuzione che abitualmente consiglio a chi si avvicina a Linux per la prima volta. Mi ci trovo abbastanza bene – del resto, è pur sempre una Debian “abbellita” – e dunque quest’anno qualche soldino lo riservo anche a loro.

Thunderbird (50 dollari) – https://donate.mozilla.org/en-US/thunderbird/ – A Thunderbird dono qualcosa tutti gli anni, ma questa volta – avendo un poco di fondi in più da allocare – ho optato per un passaggio di livello, da 25 a 50 dollari. Perché questa resta una delle applicazioni desktop che uso maggiormente, e senza sarebbe per me davvero molto complesso tenere ordine tra le mie svariate caselle di posta elettronica.

jQuery (25 dollari) – https://js.foundation/about/donate – Sono un tipo all’antica, e a dispetto dei framework più moderni – nonché delle più recenti evoluzioni di Javascript – torno sempre ad usare codesta classica e popolare libreria. Un giorno o l’altro passerò a Vue, ma neanche questo è stato l’anno buono.

OpenBSD (25 euro) – https://www.openbsdfoundation.org/donations.html – Quelli che supportano lo sviluppo di OpenSSH. Questo dovrebbe essere, già di per sé, motivo sufficiente per giustificare una donazione da parte di chi ogni giorno si trova a dover metter mano ad un server remoto su cui hosta applicazioni e strumenti.

Gnome (25 dollari) – https://secure.givelively.org/donate/gnome-foundation-inc/gnome-patent-troll-defense-fund – Tutti gli anni dono qualche quattrino a Gnome, il mio desktop enviroment d’elezione, e quest’anno ho anticipato il contributo partecipando alla raccolta fondi indetta per fronteggiare una bega legale in cui si sono trovati invischiati a causa di un patent troll.

DOMPDF (25 dollari) – https://github.com/dompdf/dompdf – Spesso capita che i clienti chiedano una qualche funzione per esportare documenti in PDF dalla loro applicazione, e nel 2019 ho adottato questa libreria PHP. Che, stando alla mia esperienza personale, ha un rendering HTML/PDF molto migliore rispetto alle altre soluzioni. 25 dollari ben spesi.

Inkscape (25 dollari) – https://inkscape.org/support-us/donate/ – Come sempre, il mio editor grafico di riferimento per realizzare loghi, piccoli elementi da aggiungere nelle pagine web, diagrammi, wireframes e altro.

Libreoffice (25 euro) – https://www.libreoffice.org/donate/ – Strumento di cui non si può fare a meno, sia per elaborare documenti CSV (anche molto voluminosi) che per preparare le slides delle lezioni.

RamBox (25 dollari) – https://rambox.app/donate.html – Una delle applicazioni desktop che uso maggiormente, complementare a Thunderbird in fatto di comunicazione.

Apache Foundation (25 dollari) – https://www.apache.org/foundation/contributing.html – Il webserver Apache è pur sempre il webserver Apache. Da supportare oggi più che mai, considerando i recenti problemi avuti da Nginx e la futura possibilità di dover tornare ad esso.

OpenStreetMap (25 euro) – https://donate.openstreetmap.org/ – A OpenStreetMap, il database pubblico di informazioni geografiche, contribuisco abbastanza regolarmente. Recentemente ho però anche usato tali informazioni per una applicazione destinata ad un cliente, pertanto è d’obbligo destinare una piccola parte del mio fatturato.

youtube-dl (25 dollari) – http://ytdl-org.github.io/youtube-dl/donations.html – Semplice utility che permette di scaricare i video pubblicati su YouTube. Mi è stata molto utile durante una massiccia migrazione di contenuti da YouTube a Vimeo; per colmo di sfortuna proprio quel giorno Google ha modificato qualcosa nel suo servizio di hosting video, rompendo l’applicazione, ma nel giro di poche ore gli sviluppatori hanno rilasciato una nuova versione funzionante.

DAVx5 (10 euro) – https://www.davx5.com/donate – Piccola app, disponibile su F-Droid, per sincronizzare il calendario dello smartphone con una sorgente CalDAV esterna. Ideale per tenere allineata l’agenda del telefono con la mia istanza NextCloud, e non perdersi gli appuntamenti occasionali.

Laravel DebugBar (2 dollari) – https://github.com/sponsors/barryvdh – Utilissimo ed imprescindibile strumento per chiunque sviluppi applicazioni PHP/Laravel. La donazione è molto modesta in quanto solo adesso ho scoperto la possibilità di “sponsorizzare” l’autore usando il nuovo GitHub Sponsor, dunque solo adesso ho attivato un versamento mensile da 2 dollari (ovvero: 2 * 12 = 24 dollari all’anno). Preferirei avere la possibilità di fare donazioni cumulative una-tantum ma mi accontento di questa modalità, anzi vorrei vederla più spesso usata (almeno questa) esistendo su GitHub una pletora di altre librerie e componenti che vorrei aggiungere a questo mio elenco annuale ma che non offrono alcuna possibilità per contribuire economicamente al progetto.

Oltre a queste donazioni sto attualmente valutando di aderire al nuovo programma di sponsorship di Italian Linux Society. La quota annuale è relativamente alta, per un freelance individuale come me, ma d’altro canto ho già constatato che la visibilità paga ed aiuta ad essere trovato e contattato da nuovi clienti dunque, anche questa, sarebbe una forma di investimento professionale (con il gradevole effetto collaterale di essere anche di aiuto e supporto alla crescita del movimento freesoftware in Italia).

Come ogni anno raccomando i miei colleghi sviluppatori – siano essi freelance, soci di piccole e medie società, o amministratori delegati di aziende – a destinare anche loro l’1% del proprio fatturato al sostegno dei progetti open source che usano più o meno regolarmente nel corso dell’anno per la propria attività professionale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.