Weekend Berico

16 maggio 2017

Il 6/7 maggio si è svolta a Vicenza l’edizione 2017 del Debian/Ubuntu Community Conference Italia, meglio nota come DUCC-IT, evento che non si limita alle due distribuzioni Linux citate nel nome ma a svariati altri aspetti del software e della cultura libera. Ed ho voluto non solo partecipare, per conoscere alcune delle persone con cui occasionalmente mi capita di scambiare mail in liste pubbliche o in rapporti privati, ma pure tenere un intervento, per condividere alcune considerazioni raccolte negli ultimi anni dai LUG che operano sul campo.

Certo è stata una gita piacevole, ed utile. Per capire – più nelle pause pranzo e nei colloqui privati che non durante i talk – come vanno le cose nel nostro piccolo mondo linuxaro.

E salta fuori che ci sono contesti in cui v’è una relativa abbondanza di volontari non-tecnici che danno una mano (con la documentazione, le traduzioni, le comunicazioni…) ed una struggente penuria di competenze tecniche (per la manutenzione ed il supporto alle suddette attività), ovvero l’esatto opposto di quel che ci si potrebbe aspettare da una community di presunti smanettoni. Salta fuori che nella profonda provincia italiana, lontano dalle frenetiche metropoli o anche solo dai laboriosi capoluoghi (in cui, nel bene o nel male, si concentra la massima parte dell’attività linuxara), ci sono giovanotti che aspettano solo di essere intercettati e coinvolti per rendersi utili e dare un contributo. Salta fuori una diffusa necessità di reciproca comunicazione, per far emergere le opportunità da cogliere ed i problemi da risolvere.

Sono soddisfatto del mio summenzionato intervento della domenica mattina. O meglio: del mio non-intervento. Ho voluto farmi assegnare 40 minuti di tempo, dei quali 20 sono stati usati per esporre una serie di spunti, idee, considerazioni ed aneddoti riguardanti modi ed approcci alla promozione linuxara ed il resto è stato investito in un dibattito aperto. La mia piccola grande vittoria è stata quella di interessare più di un uditore sul proposito specifico di tenere sportelli di assistenza informatica nei locali pubblici, bar e pub, al fine di essere presenti e facilmente raggiungibili in un ambiente informale ed amichevole per i rispettivi pubblici delle rispettive città: meno pistolotti e più birre, meno eccezioni e più normalità. La mia piccola grande sconfitta è stata quella di non essere riuscito a convincere gli organizzatori dell’evento – forse anche per la tardività della mia proposta – ad adottare questa metodologia di presentazione per tutti i talk in programma, per i quali i canonici “cinque minuti finali di domande” sono stati puntualmente (e prevedibilmente) usati per gestire gli inevitabili sforamenti, traducendo il tutto in una sequenza di interventi passivi e monodirezionali; un gran peccato non poter sfruttare queste rare occasioni in cui ci troviamo tutti insieme in una stanza per parlare tra di noi, faccia a faccia, senza dover aspettare di farlo frettolosamente e clandestinamente nella pausa caffé.

Lo strascico più rilevante di questo weekend è stata una (quasi) spontanea mobilitazione per coordinare l’edizione del prossimo anno con qualcun’altro degli eventi già esistenti nell’affollato panorama open* italiano, per condividere una data ed una sede (nonché gli oneri organizzativi) con altri e trovarsi tutti insieme. Ciascuno con la sua identità, ma almeno sotto lo stesso tetto. Una salva di mail private ed informali ha già iniziato a circolare, almeno per tastare il terreno e valutare il reciproco interesse di una simile iniziativa, vedremo cosa riusciremo a combinare nei prossimi mesi.

Annunci

Una Risposta to “Weekend Berico”


  1. […] Weekend Berico […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...