Lezioni in Movimento

28 settembre 2016

Poche settimane fa mi sono deciso a cambiare smartphone, anche perché il precedente l’ho tenuto in attività per 6 anni e a stento ci si riusciva anche solo a fare qualche telefonata. Uno dei primi buoni propositi che hanno accompagnato l’acquisto è stato quello di usare il nuovo dispositivo per riempire gli occasionali tempi morti (tipo: gli spostamenti coi mezzi pubblici) in un qualche modo, non necessariamente utile o produttivo ma comunque intelligente: ho scoperto che mi piace Reddit ma leggere in piedi sul tram è scomodo, ancor più scomodo è scrivere, seguo alcuni podcast ma li tengo da parte per altre circostanze (non ho una TV, li ascolto durante i pasti).

Poi l’altro giorno, su Facebook, mi è capitata davanti la pubblicità di questo servizio: una copia esatta di Netflix – la celerebbima piattaforma di contenuti video on-demand – ma con contenuti educativi e culturali. Bella idea, ma sono troppo spilorcio per spendere 7.90 euro al mese e troppo impegnato per riuscire davvero a fruirne. Del resto, anche Netflix lo scrocco alla fidanzata e riesco a malapena a vedere un paio di film al mese.

Tale scoperta, unita alla sopra citata fame di contenuti facilmente consumabili in ambiti non particolarmente comodi, mi ha ispirato per un esperimento. Una sera ho accrocchiato alla meno peggio uno script per scaricare i video inclusi in un “corso” a scelta tra quelli pubblicati su OilProject – ottimo sito di didattica online, gratuito e con contenuti distribuiti in licenza Creative Commons – ed estrapolarne l’audio, ho caricato sullo smartphone tutti gli MP3 così ottenuti da questo corso, ed ho cominciato ad ascoltarne qualcuno durante i miei viaggi inter-urbani.

Devo dire che il risultato, benché lontano dalla perfezione, è comunque soddisfacente: passo del tempo altrimenti perso in modo costruttivo, assimilo nozioni che come tutti ho studiato a scuola ma che come tutti nel tempo ho dimenticato, e anche se non presto la massima attenzione e mi perdo qualche dettaglio va comunque bene non trattandosi di informazioni determinanti (né per il mio mestiere, né per una interrogazione scolastica).

Una piccola ed utile distrazione dal mio abituale mondo di bit.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...