A Cascata

4 settembre 2011

Tutto inizio’ con un innocuo scambio di mail invitate in mailing list LUG@ILS, in cui avanzavo un paio di proposte per il sito di riferimento nazionale del Linux Day 2011. Nulla di trascendentale, in quanto pensavo che avrebbero avuto poco seguito come sempre: se avessi voluto pubblicare dei banner promozionali per l’evento avrei fatto prima e meglio a piazzarli su un mio sito e sperare che qualcuno vi incappasse.

Invece, poco tempo dopo mi contatto’ Napo, manutentore storico del suddetto sito: oltre a concedermi diritti da amministratore mi fece notare che almeno un altro paio di persone avevano dato disponibilita’ a dare una mano, tra cui Fabio del LUG di Galliate (Novara).

Poiche’ erano state coinvolte diverse persone (sempre troppo poche rispetto alla quantita’ di task da svolgere, ma sempre meglio di niente) attuammo un take-over di una vecchia ed inutilizzata mailing list sui server ILS vagamente dedicata al Linux Day, ed abbiamo iniziato ad usarla per scambiarci commenti e assegnarci i compiti.

Tra le varie mail transitate, Luisa del LUG di Brescia ci ha comunicato che stavano adoperandosi per riadattare la richiesta di patrocinio regionale gia’ usata da Luca del LUG di Vicenza lo scorso anno (ovviamente mirata al Veneto) in modo da avanzare una domanda massiva e condivisa alla Regione Lombardia ed accelerare la procedura.

Il suddetto Fabio di Galliate ne venne ispirato, e si mobilito’ per fare altrettanto in Piemonte: qualche telefonata, qualche mail, ed in 24 ore aveva gia’ qualche ottimo contatto in Regione presso cui rivolgersi. Me lo comunico’ via mail privata, ed io rimbalzai la cosa sulla mailing list del Linux Day Torino.

Qui venne letta da Gianluca di TopIX (il consorzio per la banda larga nella regione pedemontana), gia’ a suo tempo coinvolto per occuparsi dello streaming video della manifestazione torinese, e salto’ fuori che per gli eventi “ufficiali” della Regione (sostanzialmente, quelli muniti di patrocinio) era previsto un trattamento di favore da parte del suo consorzio, con la disponibilita’, tra le altre cose, di grossi server di streaming e hosting.

Ha fatto sponda Francesco, dipendente SSB Progetti, per far muovere l’azienda per cui lavora per curare gli aspetti burocratici e tecnici della cosa, dai rapporti “formali” con TopIX al setup della macchina e all’installazione di una piattaforma web (open) per la pubblicazione dei video che verranno registrati nel corso della giornata.

Se tutto va come al momento sembra andare, per l’edizione 2011 del Linux Day (e per gli anni a venire, con la complicita’ appunto di TopIX) verra’ messa a disposizione di tutta la community italiana hosting per i video girati nel corso dei rispettivi eventi, senza i canonici limiti imposti dalle comuni piattaforme di condivisione (ad esempio, YouTube accoglie solo filmati fino a 15 minuti), senza grattacapi dovuti all’utilizzo estremo di spazio disco e banda ass0rbiti appunto dallo streaming audio/video, e con la possibilita’ futura di integrare al meglio il tutto con la pubblicazione di slides, foto ed altri contenuti multimediali.

Questa serie di eventi, tutti tra loro in qualche modo concatenati e sequenziali, dimostra l’esistenza di una community attiva e propositiva, con la voglia e la capacita’ di fare qualcosa di costruttivo, che non aspetta altro che una occasione o un pretesto o uno spunto per mettersi all’opera. Molti, ed io per primo, spesso criticano e lamentano l’inedia dei vari LUG e dei vari gruppi linuxofili sparsi per l’Italia, abbandonati a loro stessi ed incapaci di realizzare, quando va bene, qualcosa che vada oltre il Linux Day. Ma forse, alla luce di quanto sopra narrato, non si possono neanche dare tutti i torti a suddetti gruppi: se non si combina nulla di significativo non e’ solo per mancanza di volonta’ ma per mancanza di opportunita’, perche’ mancano quelle precondizioni di reciproca comunicazione, reciproca conoscenza, reciproco mutualismo e reciproco supporto indispensabili a priori, nonche’ l’occasionale iniziativa spontanea che crei il contesto.

Da che mondo e’ mondo, laddove una almeno minima coesione e’ assente ognuno pensa a se’ stesso. Ne e’ esempio l’articolo apparso su Wired Italia in merito al Linux Day 2010, o anche solo gli analoghi post pubblicati sul portale “Lega Nerd” (frequentato da un pubblico piuttosto numeroso e di nicchia, dunque con discreta visibilita’) e chissa’ quanti altri: tutti quelli che si sono mossi hanno preferito promuovere in modo esclusivo il proprio evento, come se davvero all’Italia tutta potesse importare quel che succede solo a Cagliari o solo a Matera, anziche’ spendere dieci minuti per fare un giro sui siti appositamente indicizzati (almeno quelli delle maggiori citta’! Non dico Torino perche’ sarei di parte, ma Roma, Milano e Napoli!) e pubblicare una panoramica della manifestazione nazionale nel suo complesso. L’esatta antitesi degli episodi citati in apertura, che si sono avverati solo perche’ qualcuno ha deciso di coinvolgere qualcun’altro nelle sue attivita’ o anche solo comunicargliele.

Le persone motivate e capaci ci sono. Nascoste, isolate, sole e sperdute ma ci sono. Occorre stanarle, metterle in comunicazione tra loro ed in condizione di agire al meglio. Affinche’ i risultati decisivi arrivino, uno dietro l’altro, uno innescato dall’altro. A cascata.

12 Risposte to “A Cascata”

  1. steveacab Says:

    Io sono l’autore del post su Leganerd.

    Se leggi bene cosa ho scritto:
    “Come avevo annunciato qualche tempo fa, oggi è il LinuxDay.”

    Io avevo fatto un altro post sul LinuxDay

    http://leganerd.com/2010/09/13/linuxday-2010/

    quindi non puoi dire che io ho promosso in modo esclusivo il mio evento, che poi non era neanche mio.

    L’articolo http://leganerd.com/2010/10/23/il-linuxday-e-arrivato/ serviva per ricordare che quel giorno era il LinuxDay e non conoscendo i programmi di tutti i LUG italiani ho scritto quello al quale io avrei partecipato, e comunque anche conoscendo i vari programmi non mi sarei messo li a scriverli.
    Un autore è libero di fare un resoconto di un evento, quindi un cagliaritano si fa il suo articolo sul “suo” evento, un milanese sul suo ecc.

    Magari la prossima volta documentati meglio prima di scrivere cose non proprio esatte, grazie.

    I LUG hanno i loro problemi si sa e non sempre si ha la fortuna di essere patrocinati da qualche ente oltre al fatto che non tutti magari possono essere presenti.
    Ognuno fa quel che può


  2. Giusto per verita’ di cronaca: l’idea, lo sbattimento e i contatti per raccogliere le richieste di patrocinio in un’unica soluzione da sottoporre alla regione Lombardia, è partita da Fausto Picchi, presidentissimo del Lug di Mantova.¹
    Mi piace sottolineare come Fausto, allorché gli è stata ventilata la possibilita’ di avere una corsia preferenziale per il patrocinio del Linux Day in regione, non solo ha avuto l’idea della raccolta anche per gli altri Lug lombardi, ma si è anche attivato per contattarli.
    Noi, come Lug di Brescia, gli abbiamo semplicemente offerto la disponibilita’ di Luisa per finire di sistemare le scartoffie del caso (è l’unica del gruppo che sa leggere e scrivere).

    Buona continuazione,
    Andrea Gelmini (andrea.gelmini@lugbs.linux.it)

    ——–
    ¹ http://lugman.net

  3. m4db0b Says:

    Che l’evento non fosse il tuo non potevo saperlo, ma l’argomentazione resta: finche’ ciascuno pensa ai fatti propri, considerando che noi linuxari siamo pur sempre quattro gatti in croce, non andiamo da nessuna parte.

    I programmi: ovviamente non intendevo leggerli e riportarli tutti integralmente, bastava riportare i fatti salienti di tre o quattro citta’ sparse (Milano, Roma e Napoli, oppure Venezia, Ancona e Matera se ti piace di piu’). Insomma, dare una idea di massima.

    I report: ti aspetti che i siti trafficati si mettano a pubblicare 130, o anche 5, articoli che parlano della stessa cosa mandati da 5 persone diverse? Che razza di argomentazione e’???
    E’ lo stesso motivo per cui le richieste di patrocinio vengono aggregate e mandate tutti insieme a livello regionale, perche’ se arrivassero sparpagliate singolarmente le Regioni non le considererebbero minimamente.

    Il patrocinio: non si tratta di fortuna o grazia divina, si tratta di mettersi li’ e farsi il mazzo, far telefonate e mandare lettere. E’ questo il concetto che evidentemente non passa: se alcuni eventi riescono meglio di altri non e’ perche’ e’ passato Babbo Natale, o perche’ da una parte ci sono i professionisti e dall’altra i volontari (siamo *tutti* volontari, dubito qualcuno venga pagato per fare il Linux Day) ma perche’ palesemente c’e’ un diverso grado di impegno.

    “Ognuno fa quel che puo'”. Giustissimo. E neanche mi permetto di dire che qualcuno non faccia abbastanza, io per primo non faccio tutto quello che dovrei. Ma almeno, farlo con un minimo di buon senso e criterio.

  4. steveacab Says:

    Giusto per mettere le cose in chiaro quello era un post pre-linuxday, ovvero prima che io andassi al Linuxday quel giorno.

    Ho scritto anche nel primo post che per approfondimenti, la mappa dei LUG e delle manifestazioni chi volesse poteva andare sul sito del Linuxday, così ognuno va a vedere nello specifico la manifestazione che li interessa e si legge il programma di questa.

    Fare un resoconto totale o dei maggiori eventi non è compito mio ma di Linuxday.it e di Linux.it che però non lo fanno. Se proprio vuoi prendertela con qualcuno prenditela con questi due che sono alla base del problema.

    Fare un articolo per ogni evento fatti da diverse persone invece è un ottima argomentazione, perchè ognuno scrive nello specifico di un evento al quale si è interessato e/o al quale ha partecipato come questi

    http://leganerd.com/2010/10/21/linux-day-roma/
    http://leganerd.com/2010/10/21/terni-open-festival/

    ciò non toglie che uno è anche libero di scrivere un articolo più vasto che parla di molti eventi.

    Io ho fatto tutto con buonsenso e criterio, al contrario tuo che hai preso un articolo del momento come esempio sbagliato di proposito, perchè se avessi messo questo http://leganerd.com/2010/09/13/linuxday-2010/ non potevi dire più niente, e sta cosa mi fa arrabbiare perchè non solo hai attaccato me ingiustamente che sono il primo che parla sempre di Opensource e di Linux (nello specifico di Ubuntu), ma anche Leganerd.

    Prova a vedere i miei articoli
    http://leganerd.com/author/steveacab/
    oltre a qualche cavolata e post su diversi argomenti, noterai che la stragrande maggioranza sono su opensource, linux e ubuntu.
    Solo sul Linuxday ci sono 3 miei articoli dell’anno scorso (quello di quest’anno ancora non l’ho fatto), che parlano sia dell’evento di Matera che in generale, quindi non credo che il tuo esempio di Leganerd nell’articolo sia giusto, potevi usare la ricerca o vedere il tag Linuxday e te ne saresti subito accorto.

  5. steveacab Says:

    e non capisco perchè te la sia presa per quell articolo.
    perchè ho postato il programma dell’evento materano al quale da li a poco avrei partecipato?

    dimmi cosa c’è di sbagliato in questo:

    “Come avevo annunciato qualche tempo fa, oggi è il LinuxDay.

    L’evento organizzato dall’ Italian Linux Society (ILS) allo scopo di promuovere GNU/Linux e l’ open source software.

    Quest’anno il tema principale è la scuola, a supporto di questa iniziativa è stato anche creato il sito dedicato dossierscuola.

    L’evento è gestito dai LUG (Linux User Group) locali e quest’anno si svolgerà in 135 città.

    Per conoscere la città più vicina è possibile consultare la mappa sul sito ufficiale.

    ####alla parola sito c’è il link del linuxday dove si vede la mappa di tutti gli eventi

    Chi sarà in zona Matera, questo è il programma che attueremo”

  6. m4db0b Says:

    Il mio non e’ un attacco a Lega Nerd o a te, semplicemente ho pescato un esempio tra i mille che circolano in Rete. Forse ho preso quello sbagliato, non ne sono persuaso ma te la posso dar per buona.

    Comunque: io non leggo attentamente i tuoi post, ma tu non leggi i miei ;-)
    All’inizio di questo articolo e’ scritto che da quest’anno linuxday.it sono io (insieme ad altri, ovviamente), ed appunto per questo vorrei sensibilizzare sul lavoro di squadra, che perennemente manca a danno di tutti.

    Sei un autore fisso di Lega Nerd, nonche’ simpatizzante per il freesoftware? Perfetto: ti va di darci una mano, seriamente, nella promozione dell’evento, scrivendo qualche post un tantino piu’ a tutto tondo?
    Ad esempio, potresti gia’ da adesso scrivere qualcosa sui banner che da quest’anno stanno sul sito ( http://www.linuxday.it/loghi ) e che tutti sono invitati ad includere sui rispettivi blog (ne vedi un esempio nella colonna di sinistra di questo sito) per fare promozione. E prossimamente, verso meta’ ottobre, scrivere un pezzo appunto sui contenuti principali dei maggiori Linux Day – qualcosa di un pochino corposo, non solo “e’ il giorno X, andate”, nel caso ti aiuto io – in modo da coinvolgere maggiormente tutto il pubblico che transita su Lega Nerd.

  7. steveacab Says:

    Certo, più che contento di dare una mano quando posso.
    Cerco di dare una mano in svariati progetti e mi farebbe molto piacere.

    Anche se non sei un autore di Leganerd da qualche tempo tutti possono proporre articoli e gli editor di turno se lo ritengono valido lo pubblicano.

    In questo caso una collaborazione mi farebbe piacere, proprio perchè ancora non ho fatto l’articolo sul Linuxday di quest anno perchè stavo aspettando qualche info in più e anche perchè non ho avuto tempo di pensarlo (cosa che poi mi spinge a fare “e’ il giorno X, andate” per non bucarlo almeno :P e comunque ricordarlo)

    Se vuoi puoi scrivere l’articolo e io lo pubblico senza problemi mettendo le tue credenziali ovviamente ;)

  8. m4db0b Says:

    Sarei piu’ contento se lo scrivessi tu: gia’ la manutenzione del sito linuxday.it e’ una grana, non c’e’ ancora tutto quello che dovrebbe, e ci sono da seguire diverse altre questioni (rapporti con la stampa, rapporti coi LUG, ILS che pianta casini…).
    Prometto che non critico piu’ :-P

    Se ti servono maggiori informazioni che non trovi sul sito mandami una mail ( bob4job AT gmail.com ) o rivolgiti alla mailing list ( http://lists.linux.it/listinfo/linuxday-idee ).

    Grazie :-)

  9. steveacab Says:

    ah dimenticavo…

    io avevo capito che ti avevano dato i poteri di amministratore del sito e non dell’associazione :P

    visto che tu hai fatto i banner e che da quest’anno tu sei il Linuxday :D credo che tu stesso sia il più accreditato per fare l’articolo di lancio di quest anno, appena pubblicato chiederò all’amministratore di Leganerd se li va di aggiungere il banner al sito.
    ultimamente spuntano sempre più “pinguini” su LN e quando una cosa piace viene spammata ai 4 venti :D

    poi magari dico nell articolo che i membri di LN che parteciperanno alle varie manifestazioni di presentarsi anche con la maglia se ce l’hanno e di mandare le foto per il resoconto post-linuxday :D

    mi piacerebbe scrivere alla fine dell’articolo che quest’anno LN o io come autore (chiederò prima all’amministratore come meglio fare) collaboriamo con il Linuxday direttamente tramite il suo mentore ;)

  10. m4db0b Says:

    I poteri dell’associazione non li ho, diciamo che quest’anno ILS ci lascia fare (a me e ad un pugno di altri volontari) a modo nostro.

    Allora lo scrivo io. Magari qualcosa di introduttivo che inviti alla partecipazione attiva da parte dei nerd di Lega Nerd adesso, e qualcosa di piu’ divulgativo ad ottobre inoltrato.
    Un account su Lega Nerd ce l’ho ( http://leganerd.com/people/m4db0b ), sebbene non l’abbia mai usato. Quando ho scritto una bozza, ti mando un PM.

    Bellissimi comunque i propositi di partecipazione nerdaiola “in divisa” ;-)

  11. steveacab Says:

    peccato che non sto a torino, altrimenti ti avrei dato una mano io con le riprese e la gestione degli operatori, è proprio quello il mio lavoro :P
    (rif. http://linuxdayto.wordpress.com/2011/08/20/registi-cercansi/ )
    se vuoi qualche dritta chiedimi pure ;)


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...